Calcio Pisa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Pisa e Cremonese nel segno di Gigi Simoni

Pisa e Cremonese sono due delle tante squadre in cui il grande Gigi Simoni ha lasciato il segno.

Quella che andrà in scena sabato all’Arena Garibaldi è la partita di Gigi Simoni.

L’allenatore di Crevolcore, morto proprio a Pisa il 22 maggio 2020 a 81 anni, ha giocato prima giocato e poi  allenato a grandi livelli ma Pisa e Cremona sono state due tappe fondamentali. Anche per quello che ha lasciato in dote a queste due piazze.

A Pisa due stagioni e due promozioni in A. La prima conquistata con una squadra costruita per vincere il campionato nel 1984-85 . Missione compiuta con tanto di primo posto a pari merito con il Lecce a 50 punti. Dopo un anno deludente con la Lazio, Simoni viene richiamato a Pisa da Romeo Anconetani nell’estate del 1986.

La squadra era stata ripescata in A in un primo momento, al posto dell’Udinese, poi riparte dalla B tra mille difficoltà. A fine girone d’andata i nerazzurri sono a metà classifica, poi inizia una grande rimonta con qualche incidente di percorso. Su tutti quello di Cagliari. Nelle ultime due gare il Pisa deve vincere con Lazio, partita da -9 e in lotta per non retrocedere, e in casa della Cremonese prima in classifica. Momenti difficili da gestire, anche perché non era facile contenere il presidentissimo e la piazza in certi momenti.

Simoni toglie pressione alla squadra e fa il suo capolavoro. Si smorzano le tensioni tutti fanno quadrato intorno al Pisa. I nerazzurri battono 3-0 la Lazio e poi vincono a Cremona superando i grigiorossi all’ultima curva del campionato con un 2-1 firmato dal rigore di Sclosa e dal tuffo di Piovanelli. E’ l’ultima partita di Simoni sulla panchina del Pisa ma è un trionfo. Simoni sorride ed esulta con i tifosi al fischio finale ma per ritrovare quella felicità dovrà ripartire proprio da Cremona.

Dal 1987 al 1992 Simoni scende fino alla serie C2 dove vince l’ennesimo campionato con la Carrarese. Un altro grande presidente, Domenico Luzzara, pensa a lui per rilanciare la Cremonese appena retrocessa in B. Simoni costruisce una squadra eccezionale che conquista subito la serie A e vince a Wembley il torneo anglo-italiano. Nella massima serie è il primo e unico allenatore a salvare i grigiorossi, per ben due volte, prima di lasciare con una retrocessione che non scalfisce le grandi cose fatte in quattro anni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Valoti
Il suo gol non porta punti ma Mattia Valoti si conferma tra i primi dieci...
Nona sconfitta in campionato per i nerazzurri che subiscono il sesto gol nei minuti di...
Il Parma è sempre più lanciato verso la A. La cura Iachini funziona a Bari,...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il tecnico rossoblu al termine del match: "C'è rammarico. Purtroppo il calcio è questo, ci...
Calcio Pisa